News & Blog

Agenzia delle Entrate: nel 2015 vendute 449.000 case, il 6,5% in più dell’anno precedente

Continua la ripresa del mercato immobiliare. Secondo il rapporto Agenzia delle Entrate e Abi, infatti,dopo la lunga discesa cominciata nel 2007, e la lieve ripresa del 2014, il mattone ha consolidato lo scorso anno la sua spinta positiva. Le abitazioni compravendute sono state 449mila, il 6,5% in più dell’anno precedente.

Si tratta di un dato ancora lontano dal picco di 877 mila toccato nel 2007, ma che fa ben sperare per il mattone residenziale. La regione che guida la ripresa è la Lombardia, +9%, che da sola rappresenta circa un quinto del marcato nazionale. Quasi tutte le regioni hanno registrato performance positive, con l’eccezione del Molise e della Valle d’Aosta, dove il saldo è negativo. Circa il 45% degli acquisti sono stati realizzati tramite un mutuo ipotecario, con il capitale erogato totale che è passato da 19,3 miliardi a 23 miliardi, +19,4%

Indice di affordability positivo

A sostenere la ripresa è anche l’indice di affordability, ovvero la capacità delle famiglie di sostenere l’acquisto di una casa. Secondo l’Abi, infatti, l’indice continua il suo trend positivo, registrando un significativo miglioramento: a marzo infatti raggiunge il valore dell’11,9%. A favorire la ripresa è stata sicuramente la riduzione del costo dei mutui, unito anche al miglioramento del rapporto tra reddito e prezzo delle case.

Se salgono le compravendite sono invece ancora in calo i prezzi, infatti il valore degli scambi ha raggiunto 76 miliardi, crescendo del 5,4%, meno quindi della variazione delle compravendite.

FONTE :  IDEALISTA News – VAI AL SITO